Il restauro del mobile d’epoca

Il restauro del mobile d’epoca consiste nella conservazione dell’opera d’arte, alla sua manutenzione, all’eventuale riparazione 


Il restauro

del mobile d’epoca

Il restauro è un lavoro artigianale che necessita una persona con qualità culturali,

oltre che manuali e artistiche, che permettano, all’artigiano, di confrontarsi con l’opera che deve recuperare.

Il restauratore deve conoscere la storia dell’oggetto, la sua provenienza, la sua data, l’artigiano o l’artista che l’ha costruito.

 

Oltre a conoscere le varietà di legname adoperato e la sua qualità, dovrà possedere ottima conoscenza delle vernici artigianali;

usate in tempi antichi, le resine naturali impiegate per l’incollaggio  della struttura e di eventuali lastronature legnose di finitura.

 

Sarà opportuno che il restauratore conosca le qualità degli stucchi naturali usati per riempire eventuali fessure nel mobile.

Le resine coloranti sono importantissime per rifinire e accompagnare la colorazione e la verniciatura del mobile d’epoca.

 

Così anche la datazione del legno usato per eventuali sostituzioni di pezzi consumati dai tarli o dall’umidità.

Opportuna e necessaria è, per il restauratore di opere d’arte in legno; mobili,

strumenti musicali, statue: la conoscenza professionale

della lucidatura con vernice gommalacca disciolta in alcool, una tra le più antiche verniciature per queste opere.

 

Il restauro

del mobile d’epoca

 

Il rispetto rigoroso della parte, originale e tecnica, del mobile permetteranno

di ottenere un recupero perfetto come se il mobile non fosse mai stato restaurato.

L’accurata sostituzione di maniglie o pomoli deve rispettare l’estetica e la data di origine del mobile.

Anche le serrature devono corrispondere alle originali; meglio rotte ma autentiche

se non necessita, strettamente, la chiusura a chiave di ante o cassetti.

 

Anche le chiavi dovranno attenersi all’epoca del opera recuperata ed eventuali meccanismi,

antichi, di sicurezza, dovranno rispettare la loro tecnologia.

Anche la conoscenza dell’intarsio e dell’intaglio del legno: è necessaria per la sostituzione

di piallacci o lastronature legnose applicateo ricavate nel mobile d’epoca

 

Essere un restauratore di opere d’arte è una scelta chi implica lo studio di numerose materie artigianali e culturali.

Ma è un lavoro bellissimo che concede ottima soddisfazione morale nel riuscire ad ottenere ciò che non avresti mai pensato dalle tue mani.